Napoli-Liverpool 1-0: Insigne al 90′ stende gli inglesi

Gli azzurri dominano contro gli uomini di Klopp, praticamente mai pericolosi al San Paolo. L’assalto dei partenopei dura 90 minuti, fino alla zampata dell’attaccante, servito alla perfezione da Callejon. Ancelotti e i suoi sono ora in testa al girone con 4 punti, le due sfide con il PSG saranno cruciali.

Serviva una sera così, per scrollarsi di dosso i dubbi di Belgrado e l’amarezza di Torino. Il Napoli torna a ruggire in Champions League al cospetto di una delle squadre più forti d’Europa e lo fa con una prestazione di incommensurabile qualità tattica, fisica, tecnica ed emotiva. Non perde mai la bussola davanti ai vicecampioni in carica, riduce a un impercettibile solletico i tradizionali attacchi di tre frecce come Salah, Firmino e Mané. Gli azzurri rischiano poco e nulla, tormentano Alisson a più riprese. Il Liverpool tiene finché può, poi va ko, colpito al cuore da un proiettile sparato da tre mani che si conoscono a meraviglia. Mertens innesca Callejon che regala a Insigne la gioia più grande, una scivolata al novantesimo di una notte da ricordare per gridare al popolo assiepato sugli spalti di Fuorigrotta che la Champions del Napoli non è finita nel dimenticatoio nel tunnel del Marakana.