La Lega distribuisce lo spray al peperoncino a 50 donne

Le prime cinquanta sono andate a ruba nel giro di mezz’ora. Del resto, la Lega Nord ne aveva ordinato un centinaio. Prima ancora che venisse montato il gazebo contro la violenza di genere, alle 10 di sabato 15 settembre, s’era formata in piazza del Comune una fila per accaparrarsi le prime bombolette anti-aggressione al peperoncino mentre Enrico Zucchi, responsabile sicurezza del partito, dava loro istruzioni per l’utilizzo degli spray.

Donne di tutte le età, con la carta d’identità in mano per la registrazione, hanno potuto mettere nella borsetta la bomboletta rosa per proteggersi dalle aggressioni.