Sacra Sindone, almeno metà delle macchie di sangue è falsa

Almeno la metà delle macchie di sangue presenti sulla Sacra Sindone di Torino sarebbe falsa. E’ quanto emerge da una nuova ricerca condotta da due italiani, Matteo Borrini dell’Università di Liverpool e Luigi Garlaschelli del Cicap, secondo cui solo alcune sarebbero compatibili con la posizione di un uomo crocifisso.

Le altre tracce non trovano invece giustificazione in nessuna posizione del corpo, né sulla croce né all’interno del sepolcro.