Parigi la parata delle figuracce: due motociclisti si scontrano davanti gli occhi di Macron – Video

La parata militare del 14 luglio è una delle tradizioni francesi più sentite, oggetto di ammirazione anche all’estero. L’anno scorso Emmanuel Macron invitò in tribuna d’onore Donald Trump, che si disse entusiasta e annunciò che anche gli Stati Uniti avrebbero presto organizzato una sfilata simile. Oggi però due gaffe hanno turbato l’evento più importante della festa nazionale francese.
Due motociclisti della gendarmeria si sono scontrati, e la pattuglia acrobatica ha sbagliato i colori della bandiera francese.

I «motard».
Intorno alle 10h30, due gendarmi in motocicletta della «Guarda repubblicana» si sono toccati e sono caduti, proprio sotto gli occhi del presidente Macron che era davanti a loro in tribuna d’onore. Niente di grave, se non l’imbarazzo della coreografia rovinata e dei secondi che ci sono voluti per tornare in sella alla moto e ripartire.

La scia. I nove Alphajet della Pattuglia acrobatica francese ogni anno sorvolano gli Champs Elysées, lasciando scie colorate a gruppi di tre: tre blu, tre bianche e tre rosse, per formare il tricolore nazionale. Stavolta però c’è stato un errore. L’aereo più esterno, che avrebbe dovuto lasciare una scia blu come i due che aveva accanto, ha prodotto un fumo rosso. Una bombola scambiata, e la bandiera francese è diventata rosso-blu-bianco-blu. Alcuni hanno pensato che quel rosso supplementare fosse un omaggio ai soldati feriti nelle numerose operazioni militari in corso, ma il responsabile delle relazioni pubbliche dell’Esercito, Olivier Celo, ha confermato che si è trattato di un errore. I numeri. Nella parata hanno sfilato 4290 soldati, 220 veicoli, 250 cavalli, 64 aerei e 30 elicotteri.