Carrara, operaio muore schiacciato da un blocco di marmo

Si chiamava Luca Savio e aveva 40 anni. Il sindaco: “Prezzo troppo alto per qualsiasi città che si voglia definire civile”. In Toscana è emergenza “morti bianche” (18 da gennaio) nonostante la task-force avviata dalla Regione da due anni. Il sindacato: “Si parla di voucher e dovremmo domandarci se con un mini-contratto così sia stata ricevuta la corretta formazione sulla sicurezza”

Un operaio è morto in un deposito di marmi a Marina di Carrara dopo essere stato colpito da un blocco di marmo. Si chiamava Luca Savio e aveva 40 anni: lascia la moglie e una figlia piccola. Secondo la Cgil stava lavorando con un contratto di 6 giorni.

Le indagini per ricostruire le dinamiche dell’incidente sono ancora in corso. Secondo una prima ricostruzione Savio stava lavorando intorno ad un blocco di marmo in un deposito vicino al porto che improvvisamente lo ha colpito mentre lo stava movimentando”.