Bimba di 15 mesi trovata morta nel suo lettino: uccisa da un cerotto

I genitori l’hanno trovata priva di vita nel suo lettino: non riuscivano a trovare una spiegazione alla morte della loro piccola di 15 mesi.

E’ successo a St Austelle, nel Regno Unito: Amelia Cooper sarebbe morta a causa di un’intossicazione da Fentanyl, noto analgesico oppioide sintetico, pur non essendone minimamente entrata a contatto, almeno così credevano i genitori.

Ad uccidere la bimba è stata infatti una tragica disattenzione della mamma. La donna aveva applicato un cerotto antidolorifico sotto il suo pigiama, ma forse abbracciando la piccola l’avrebbe accidentalmente fatta entrare a contatto con il farmaco. Non si conosce ancora bene la dinamica di come il cerotto possa essersi attaccato alla bambina, la polizia che sta conducendo le indagini sul caso, non è nemmeno ancora riuscita a trovare il farmaco.

Sconvolta per l’accaduto la mamma: «Ho ucciso mia figlia», ha ripetuto più volte la donna, come riporta anche il Sun. Restano misteriose molte dinamiche del decesso, l’unica certezza sembra la causa: un’intossicazione da Fentanyl che ha comportato convulsioni e una drastica riduzione della pressione sanguigna. Pare che la dose nel corpo della piccina fosse tanto alta da poter uccidere addirittura un adulto.