Da luglio in arrivo aumenti sulla bolletta per il caro petrolio

È in arrivo una raffica di aumenti sulle bollette. A causa delle tensioni internazionali e della conseguente forte accelerazione delle quotazioni del petrolio, che sono cresciute del 57% in un anno e del 9% solo nell’ultimo mese di maggio, lieviteranno i prezzi all’ingrosso dell’energia.

“Dal prossimo primo luglio – fa sapere l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente – la spesa per l’energia per la famiglia tipo in tutela registrerà un incremento del 6,5% per l’energia elettrica e dell’8,2% per il gas naturale, in controtendenza rispetto ai forti ribassi (-8% per l’elettricità e -5,7% per il gas) del secondo trimestre 2018″.

Aumenti amari in vista. Per la bolletta del gas l’impatto sulla spesa per i clienti domestici risulta meno significativo in considerazione dei bassissimi consumi del periodo estivo. Nel periodo tra il primo ottobre 2017 e il 30 settembre 2018, per una famiglia la bolletta gas aumenterà di circa 1.050 euro, con una variazione del +2% rispetto ai dodici mesi dell’anno precedente che corrisponde a circa 21 euro l’anno.