Neomamma di 26 anni allatta il figlio e si lancia nel vuoto

Tragedia a Salerno, nell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona: una donna di 26 anni si è uccisa dopo aver allattato il figlio.

Da quanto si apprende, la donna si era recata al sesto piano del reparto Tin per allattare il piccolo. Subito dopo è uscita dal reparto e ha aperto la finestra sul ballatoio per lanciarsi nel vuoto. Nell’area erano presenti anche altre persone ma nessuna è stata in grado di impedire il gesto. La donna era in buone condizioni di salute, si ipotizza che il suicidio possa essere dovuto ad una depressione post partum.