Bimba non vaccinata muore nel giro di poche ore a causa di una meningite fulminante

Giulia si è spenta a soli 6 anni a causa di una meningite. La piccola aveva saltato solo quel vaccino a causa di una febbre, ed era in attesa di una nuova chiamata per sottoporsi al vaccino che copre da questa terribile malattia.

Ma la meningite di tipo Cè arrivata prima. “Abbiamo giocato al parco come tutti i giorni, la mattina si è svegliata con un po’ di febbre”, racconta il padre. Niente di strano per una bambina di quell’età, poi però nel pomeriggio si sveglia: “Mal di testa, le facevano male le gambe, siamo corsi in ospedale e in quattro ore ce l’ha portata via”.

Il dubbio che quel vaccino non fatto potesse salvarle la vita rimane: “Magari avrebbe avuto delle conseguenze, come dicono i medici: il vaccino non garantisce ma avrebbe aiutato”.

E’ un dolore straziante quello di questo genitore, che ora combatte “per far sì che di bare bianche per queste cose non ce ne siano più, che un genitore non debba vivere guardando le fotografie di una bambina che rimarrà per sempre di sei anni”. Poi l’appello, con le lacrime che gli rigano il viso, al ministro Salvini: “Non deve decidere il genitore, i vaccini devono essere obbligatori”.