Fabrizio Corona contro Mughini litigano in diretta – Video

Le prime scintille si registrano all’inizio dell’intervista di Massimo Giletti a Corona, quando Mughini gli ricorda le sentenze giudiziarie a suo carico. “Ma lei sa cosa è la torsione eticizzante del diritto, visto che fa il filosofo televisivo camuffato da pagliaccio?”, chiede Corona. Lo scrittore replica, piccato: “Non mi trovo nella circostanza di rispondere alle sue domande”. Qualche minuto dopo, Corona racconta il suo ultimo arresto davanti al figlio. Mughini gesticola con le mani e Corona perde le staffe: “Non fare così, perché oggi veramente litighiamo. Se sei stato pagato per venire qui e vuoi ancora i tuoi soldi per fare le tue scenate da buffone, allora stai attento quando si parla di certe cose.

Guardati come sei vestito! Sei vestito da sessantenne? Sei vestito da buffone che va in tv con gli occhiali arancioni”. “Poveraccio da due soldi“, ribatte reiteratamente Mughini. “Io poveraccio?” – replica Corona – “Io ti compro e ti metto in giardino a scrivere libri, magari ne vendi uno”. “Sei un analfabeta“, risponde, ridendo, il giornalista. “Guarda i miei libri quanto pesano e poi guarda i tuoi” – controbatte Corona – “Sei un poveraccio. Ti insegno anche il giornalismo, oltre che l’estetica, visto che ne hai bisogno”. “Pover’uomo. Sei un analfabeta”, commenta Mughini. “Paghiamo i pagliacci per fare le comparse” – rilancia Corona, definendo Mughini ancora ‘pagliaccio’ – “Tutto quello che mi è capitato fatevelo raccontare anche dal mio avvocato Chiesa“.

Poi, visibilmente alterato, si rivolge al conduttore: “Te l’ho detto prima di questa intervista: se io apro il mio cuore e il mio privato in una trasmissione giornalistica, non accetto un buffone che gesticola con le mani, senza sapere cosa dice e di cosa parla”. E chiede a Mughini: “Dimmi di cosa parli. Dimmi perché hai fatto questi gesti con le mani. Intellettuale di ‘sto cazzo”. Mughini sbotta: “C’è un momento in cui lui non ha la parola e non schiamazza? Oh dai! Mi pagate per ascoltarlo? Ascoltarlo è veramente troppo! Sta facendo una perorazione, dai”. “Tu non sai nemmeno cosa significhi ‘perorazione’”, replica Corona. “Senti, giovanotto, tieniti calmo” – ammonisce Mughini – “Non so se la terza elementare l’hai fatta”