Investe una donna incinta all’ottavo mese mentre guida parlando al cellulare: morti madre e figlio

Due macchine si sono scontrate, e una donna incinta ha perso la vita insieme al bimbo che portava in grembo.

Craig Scott, uomo d’affari 51enne, con la sua BMW ha impattato mentre guidava a più di 110 chilometri orari, contro l’auto su cui viaggiava Rebecca Evans, incinta all’ottavo mese, insieme a suo marito Alex.

Con loro in auto c’era anche il figlio di 2 anni. La famiglia stava accompagnando all’asilo il bambino e subito dopo Alex avrebbe portato Rebecca presso l’associazione benefica dedicata ai senzatetto, dove la 27enne lavorava. La donna era in maternità, ma amava molto il suo lavoro, tanto da andarci anche solo per salutare i colleghi  e vedere come andavano le cose. Dopo l’impatto Rebecca non ce l’ha fatta ed è morta insieme al bambino che portava in grembo, gravemente ferito anche il figlio, mentre Alex se l’è cavata con qualche ferita.

I fatti risalgono al novembre del 2016, ma in questi giorni si sta svolgendo, come riporta anche il Daily Mail, il processo a carico del 51enne. L’uomo si è giustificato dicendo di essersi distratto da qualcosa che aveva visto sul ponte su cui viaggiava. I rilievi hanno però mostrato che Scott era al telefono senza auricolari e che l’ultima chiamata era avvenuta 14 secondi prima dell’impatto. Ora è accusato di omicidio e in attesa di sentenza.