Lascia figli in auto per portare moglie incinta in ospedale

Ha lasciato i figli di uno e due anni in auto per andare dalla moglie che sta partorendo il terzo figlio. Ma il pianto dei bimbi, lasciati chiusi nella vettura in un parcheggio del Policlinico Gemelli, ha attirato l'attenzione di un passante che ha chiesto aiuto. Così la vigilanza dell'ospedale e i medici sono accorsi per forzare l'auto e liberarli ma il oadre è arrivato e ha aperto la macchina. I bambini, che stanno bene, sono stati portati per accertamenti sulle loro condizioni di salute al pronto soccorso pediatrico dove si trovano in osservazione. Il padre, un russo, ha riferito che era andato al Pronto soccorso di Ostetricia e Ginecologia con la moglie che sta partorendo il terzo figlio. Roma, il 29 maggio 2018. ANSA/ GIORGIANA CRISTALLI

Ha lasciato i figli di uno e due anni in auto per andare dalla moglie che sta partorendo il terzo figlio. Ma il pianto dei bimbi, lasciati chiusi nella vettura in un parcheggio del Policlinico Gemelli, ha attirato l’attenzione di un passante che ha chiesto aiuto. Così la vigilanza dell’ospedale e i medici sono accorsi per forzare l’auto e liberarli ma il padre è arrivato e ha aperto la macchina.

I bambini, che stanno bene, sono stati portati per accertamenti sulle loro condizioni di salute al pronto soccorso pediatrico dove si trovano in osservazione.

Il padre, un russo, ha riferito che era andato al Pronto soccorso di Ostetricia e Ginecologia con la moglie che sta partorendo il terzo figlio. E’ intervenuto anche un agente di polizia presente all’interno dell’ospedale.