Australia: “Missile russo abbattè volo MH17” – Video

Paesi Bassi e Australia hanno formalmente accusato la Russia di essere responsabile dell’abbattimento del volo MH17 nei cieli dell’Ucraina orientale che il 17 luglio 2014 costò la vita a quasi 300 persone. Linchiesta avrebbe stabilito che il missile Buk che abbatté il Boeing della Malaysia Airlines apparteneva alle forze armate russe. Julie Bishop, ministro degli esteri australiano “La Russia ha condotto una campagna di disinformazione e la invito a smettere di cercare di screditare la legittimità della squadra investigativa creata in base a una risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di cui la Russia era parte. E la Russia, come membro permanente del Consiglio ha una particolare responsabilità di sostenere tali e unanimi risoluzioni”.

Parlando con Euronews al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, l’ambasciatore della Russia presso l’Unione Europea, Vladimir Chizhov, ha affermato che queste accuse non sono nuove. Vladimir Chizhov, ambasciatore russo nell’UE “L’unico elemento che mi sorprende sono i tempi, perché quello che è stato detto all’Aia non è una novità, sono vecchie notizie, temo, l’effetto déjà-vu, dal 2014 e il 2016” Australia e Olanda vogliono ora presentare il dossier davanti a un organismo giuridico internazionale. Anche Unione Europea, Nato e Dipartimento di Stato americano sono intervenuti chiedendo alla Russia di riconoscere le sue responsabilità.