Genova – Trovano topo in una busta di insalata

loading...

Una coppia di Genova stava preparando per mangiare un piatto di insalata quando si sono accorti che all’interno del sacchetto c’era un topo. I coniugi si sono rivolti subito all’Asl che sta analizzando il contenuto del sacchetto mentre il topo è stato inviato all’Arpal per i controlli del caso. Ora entrambi devono sottoporsi a una cura antibiotica. La busta incriminata è stata prodotta e sigillata da un’azienda nel bergamasco.

I coniugi, che vivono nel ponente genovese, hanno acquistato qualche giorno fa la busta d’insalata in un supermercato della zona. I due non si sono accorti subito della presenza del topo, ma hanno consumato una parte del contenuto del sacchetto prima di fare il macabro ritrovamento. Si sono accorti della bestiola nella giornata di ieri, 13 aprile, e si sono rivolti subito al loro medico di base e all’Asl. “Abbiamo ricevuto le due persone, ci hanno portato la busta dell’insalata con il topo ritrovato all’interno. Abbiamo così attivato le procedure del caso”, spiega Paolo Cavagnaro, direttore sanitario della Asl 3, al Secolo XIX.  Per precauzione, entrambi, sono stati sottoposti a una profilassi di antibiotici.

La busta è stata  prodotta e sigillata da un’azienda nel Bergamasco dove la notifica degli uffici genovesi ha fatto scattare i controlli.

Intanto il supermercato dove è stata acquistata l’insalata, pur non avendo più buste dello stesso lotto, ha deciso ugualmente di ritirare dagli scaffali tutte le insalate confezionate ancora in vendita. Si è trattato di un provvedimento di precauzione: “Abbiamo avvisato anche gli uffici regionali di competenza. Il prodotto era comunque scaduto, non c’è stato bisogno di diramare un’allerta”, ha concluso Paolo Cavagnaro. La data di scadenza sulla busta è il 13 aprile. Lo stesso giorno in cui i coniugi genovesi si sono rivolti all’Asl.

loading...