Inferno sull’A21 – Si incendia cisterna tra Brescia e Manerbio, sei morti

Sono in tutto sei le vittime di un grave incidente avvenuto sull’A21 tra Brescia e Manerbio. Una cisterna di un mezzo pesante, tamponata da una vettura, ha preso fuoco mentre si trovava in coda dopo che l’autostrada era stata chiusa per permettere l’intervento dei soccorsi per un precedente incidente verificatosi sulla corsia di marcia opposta. Tra le vittime anche due bambini.

Secondo quanto riferito dai Vigili de fuoco bresciani si suppone che l’incidente più grave sia avvenuto in seguito a un tamponamento verificatosi nella coda creata dall’incidente precedente. Un camion avrebbe tamponato una autovettura privata che, a sua volta, avrebbe colpito la cisterna di un altro camion, innescando l’esplosione e l’incendio.

Anche i Vigili del fuoco confermano che tra le vittime, tutte morte carbonizzate, ci sono dei bambini. Il bilancio è tuttora provvisorio e l’incendio ora è sotto controllo. L’autostrada A 21 resta chiusa in direzione Nord verso Brescia. Mercoledì sarà effettuato il sopralluogo dei tecnici per ricostruire l’esatta dinamica dello schianto nel quale sono rimasti coinvolti due camion, uno carico di benzina e l’altro che trasportava cereali, e una vettura con targa francese, con a bordo cinque persone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here