Ondata di caldo in Italia. A Ferrara la temperatura percepita è di 49 gradi

Prosegue l’ondata di caldo africano sull’Italia. Secondo il Bollettino sulle ondate di calore pubblicato dal Ministero della Salute, fino a domenica è previsto un “livello 3 – rosso” di afa in 10 città, ovvero “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute”. Città più calda Ferrara, dove la temperatura percepita è di 49 gradi, anche se il termometro segna 37.

Seconda città più calda è Termoli, in Molise, dove la sensazione di calore è di 46 gradi, ma quelli effettivi sono 30. Terza è Capo Frasca in Sardegna, dove a fronte di 37 gradi reali se ne percepiscono 44. In 15 regioni, dal Piemonte alla Sicilia, ci sono località dove si boccheggia con temperature avvertite dalla popolazione, per effetto dell’umidità e dei venti, pari o superiori a 40 gradi.

Tra le città in cui si soffre maggiormente l’ondata di caldo africano ci sono inoltre Bologna, Bolzano, Brescia, Torino, Ancona, Campobasso, Firenze, Perugia e Pescara.

I consigli del ministero della Salute – Per fronteggiare l’afa e il caldo, il ministero fornisce una serie di consigli, in primis quello di evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde, nello specifico dalle 11 alle 18. Si suggerisce poi di evitare le zone trafficate per il rischio ozono, di non svolgere attività fisica intensa all’aperto e di utilizzare correttamente il condizionatore. L’alimentazione, poi, sempre secondo le indicazioni del ministero della Salute, deve essere leggera ed è necessario bere molti liquidi (moderando bevande gassate o zuccherate, the e caffè). Attenzione, inoltre, alle eventuali terapie farmacologiche che potrebbero dover essere modificate. Infine, è importante la giusta conservazione dei farmaci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here