Prete aggredito a Reggio Calabria, 4 arresti per favoreggiamento

Quattro giovani sono stati arrestati dai carabinieri di Reggio Calabria con l’accusa di favoreggiamento personale nei confronti di Giacomo Gattuso, l’uomo già in stato di fermo perché ritenuto responsabile della violenta aggressione ai danni di monsignor Giorgio Costantino, parroco della chiesa di Santa Maria del Divin Soccorso. I quattro, che sono ai domiciliari, sono accusati di aver fornito dichiarazioni “mendaci per coprire la condotta di Gattuso”.

 

A scatenare la rabbia dei giovani è stata la decisione del parroco di chiudere l’ingresso della canonica che usavano come porta per giocare a calcio. I quattro arrestati sono Agostino Ceriolo, di 25 anni, Domenico Zampaglione, di 19, e Salvatore D’Agostino e Simone Liconti, entrambi di 26 anni, secondo l’accusa.

Il Gip, nell’emettere le ordinanze di custodia cautelare a carico di Gattuso e degli altri quattro giovani coinvolti nella vicenda, ha recepito le richieste formulate dal sostituto procuratore titolare delle indagini, con il coordinamento del Procuratore della Repubblica Federico Cafiero de Raho e del Procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni.