La moglie di un ex calciatore inglese tra le vittime dell’attentato a Manchester

“Era una bellissima donna, una bravissima moglie e madre”. Sono state queste le parole di Mark Taylor, un ex calciatore inglese di Hartlepool United, Blackpool and Wrexham, la cui moglie risulta tra le vittime dell’attentato di Manchester. Jane Tweddle-Taylor è morta lunedì notte dopo l’esplosione all’Arena. Aveva 52 anni, un marito e una figlia che per prima ha appreso la notizia dalle autorità britanniche. Da anni Jane lavorava come segretaria in una scuola a Blackpool ed era non solo una stimata professionista, ma una persona benvoluta da tutti i colleghi e gli studenti.

L’uomo ha poi spiegato che Jane era alla Manchester Arena insieme a un’amica: le due donne non avevano assistito al concerto, ma stavano attendendo all’esterno che lo spettacolo terminasse e che la figlia adolescente dell’amica uscisse per riaccompagnarla a casa. Pochi minuti prima dell’esplosione, però, la 52enne è entrata nel foyer e si è avvicinata al bar per acquistare uno snack. E’ stato in quel momento che Salman Abedi, il sospetto kamikaze, si è fatto saltare in aria lasciando a terra 22 persone senza vita e decine di feriti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here