Silvio Berlusconi cade in casa a Portofino e si spacca un labbro

Piccolo incidente per Silvio Berlusconi, che ha dovuto fare un ‘pit stop’ in ospedale per farsi suturare un taglio al labbro superiore. L’ex premier era uscito a cena a Portofino con la famiglia per festeggiare il compleanno del figlio Piersilvio, che proprio ieri ha compiuto 48 anni, anche insieme alla figlia Marina. Fuori dal ristorante «Gemelli» però è scivolato e si è ferito al volto. Così è tornato a Milano e si è fatto medicare alla clinica La Madonnina, che fa parte del gruppo San Donato, lo stesso gruppo proprietario del San Raffaele, dove il leader di Forza Italia era stato operato al cuore nel giugno dello scorso anno e dove lavora il suo medico di fiducia, Alberto Zangrillo.

 

È stato lo stesso Zangrillo a confermare la notizia dell’incidente: «Niente di grave, è stata una sciocchezza» ha assicurato il professore. Subito dopo la caduta Berlusconi ha deciso nella notte di rientrare a Milano per farsi controllare alla Madonnina. È stato visitato e il chirurgo plastico Renato Calabria gli ha applicato un paio di punti di sutura. Berlusconi è stato dimesso poco dopo le 13. Il presidente, accompagnato oltre che dalla scorta da Licia Ronzulli, che fa parte del comitato di presidenza di Forza Italia, è uscito dalla clinica tenendo sul labbro una medicazione bianca di garza ed è salito in macchina senza rilasciare dichiarazioni.

Dall’auto ha fatto un cenno di saluto a cameramen e fotografi che lo aspettavano in strada insieme qualche curioso attirato dall’assembramento. L’incidente ha impedito all’ex premier – a cui Matteo Renzi ha rivolto auguri di pronta guarigione – di partecipare a Pietrasanta, in Versilia, alla manifestazione ‘Ripartiamo Italià organizzata dal sindaco Massimo Mallegni e dal responsabile enti locali di Forza Italia Marcello Fiori. Berlusconi ha comunque mandato un messaggio di saluto all’incontro per dire che «la Toscana non è più il monolite rosso» e che quindi si può vincere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here