Emma Dyason ha pubblicato le foto di protesta contro trump, ma Facebook le ha rimosse – Foto

Lo studente di belle arti  presso l’Università di Plymouth è fermamente convinta che tutte le parti del corpo sono state adeguatamente censurate nelle immagini per la conformità delle regole di Facebook.

Emma, ​​di Fritwell, Oxfordshire, ha dichiarato: “La settimana scorsa ho realizzato ed eseguito un servizio fotografico, un approccio femminista, scrivendo citazioni sessiste fatte da Trump su pezzi di cartone.

“Ho pubblicato tre delle immagini su Facebook, che hanno fatto un boom virale. Ovviamente di questo sono contenta, perchè ho raggiunto il mio obbiettivo.”