Si salva grazie alla respirazione yoga e alla posizione del cobra

Alla fine l’hanno salvato. Ma Daniel Miller, un agricoltore australiano 45enne, è rimasto intrappolato nel fango per ore nella sua proprietà a 180 km a nord di Sydney. Completamente immerso nella mota, tranne una parte della testa. E così, cercando di tenere il naso libero, è riuscito a respirare. Miller è caduto, mentre lavorava con un escavatore, in uno stagno paludoso. Il fango lo ha risucchiato e intrappolato come le sabbie mobili. Solo dopo diverse ore qualcuno è riuscito a sentire le sue grida disperate. L’uomo ha subito lesioni alla schiena e quando è stato recuperato era in uno stato di forte ipotermia. È stato portato in ospedale con l’elisoccorso.

Una volta fuori pericolo, Miller ha raccontato di essersi salvato grazie alla respirazione yoga e alla posizione del cobra, con la quale è riuscito a non sprofondare.Il video è dell’emittente 9 News.