Maltempo, tutta Italia al gelo: attese altre nevicate, cinque morti per il freddo

Non accenna a placarsi l’ondata di maltempo che venerdì ha messo in ginocchio gran parte del centrosud Italia causando anche la morte di cinque persone, tra incidenti e assideramenti. Per oggi sono attese nuove nevicate ed un ulteriore abbassamento delle temperature. La neve ha ricoperto soprattutto il centro Italia creando particolari disagi in Abruzzo e Molise. Inevitabili i disagi per i trasporti ed i collegamenti.

Cinque persone uccise dal freddo – Dopo le quattro vittime del giorno dell’Epifania, si conta una quinta persona morta di freddo. Si tratta di un uomo di 48 anni, di origini polacche, senza fissa dimora, morto assiderato a Firenze, nei giardini del lungarno Santarosa. Privo di documenti, è stato riconosciuto da un altro clochard, mentre a dare l’allarme sono stati alcuni passanti.

Una donna di 49 anni era morta venerdì ad Altamura (Bari), dopo essere scivolata sul ghiaccio. Altri tre i senza fissa dimora stroncati dal gelo: uno a Latina, fuori dalla chiesa dell’Immacolata, un 46enne romeno a Messina, nel porto, un altro 44enne in un ex centro commerciale ad Avellino.

Puglia sottozero – Freddo e neve hanno investito in particolar modo la Puglia. Bari si è svegliata imbiancata questa mattina: ancora bloccato dalla serata di ieri sulla statale Appia, tra Laterza e Matera, un pullman con alcune decine di turisti di Taiwan che dopo aver visitato Matera rientravano in Puglia. I soccorsi non sono riusciti a raggiungere il pullman. Nella zona la neve ha infatti raggiunto anche i due metri di altezza: la polizia stradale e i vigili del fuoco sono riusciti a dare ristoro a undici automobilisti in difficoltà.

Neve anche a Lecce e in numerosi comuni del Salento, dove era dal 2001 che non si vedevano scenari simili con le spiagge imbiancate. Invase dalla neve strade statali e provinciali e in alcuni casi interruzioni della circolazione delle automobili. Nel Barese particolarmente difficile la situazione ad Altamura: il comune, a causa della neve, non è raggiungibile in alcun modo.

Per tutta la notte sono stati prestati soccorsi a persone rimaste bloccate sulle strade provinciali non più percorribili. Sono interdette al traffico le statali 100 e 96. Strade bloccate anche nelle zone dei comuni di Altamura, Santeramo, Cassano, Gioia del Colle. La A14 è percorribile con catene.

Bufera di neve nel Tarantino, dove i comuni maggiormente colpiti sono quelli di Castellaneta e Laterza. Numerose strade sono bloccate. Tre gradi sotto zero nella notte nel Foggiano. Problemi di circolazione sulle strade, a causa del ghiaccio e della neve, sul Gargano.

Gelo anche nel Palermitano – Neve e ghiaccio su molte strade statali e provinciali nel palermitano. Caltavuturo è isolata. La strada da Termini Imerese è bloccata. Notevoli i disagi sulla strasa provinciale 8 di Lercara Friddi cosi’ come la statale 120 di Petralia ricoperta di neve. Nel corleonese la statale 118 e 188 sono ricoperte di ghiaccio. Decine gli interventi dei carabinieri in soccorso di automobilisti e camionisti rimasti bloccati o di residenti che dovevano raggiungere gli ospedali.

Eolie isolate – Eolie imbiancate dalla neve per il secondo giorno consecutivo. Stamane anche le spiagge e le strade erano innevate. Uno spettacolo simile non si registrava da decenni. La temperatura nella notte è scesa a -4. Per il mare molto mosso a causa del vento che soffia a quasi 50 km/h da nord-nord-ovest, l’arcipelago è ancora senza collegamenti marittimi.