Poliziotto spara contro l’auto d’epoca ferma al semaforo, anziano perde l’occhio – Video


Non è stata la prima volta. Perché L.R, agente scelto da dieci anni, in servizio al reparto volanti della Questura di Roma, in passato, aveva già sparato e non solo a un posto di blocco. Tanto che l’amministrazione gli aveva contestato un uso leggero delle armi. Mai però c’erano state conseguenze gravi come sabato scorso, quando, sul litorale romano, il poliziotto ha aperto il fuoco contro l’auto di Efisio Pilurzi, 72 anni, che, alla guida di una vecchia 500, avrebbe forzato il posto di blocco.

«Ho perso un occhio. E non potrò più vedere come prima». Ha un filo di voce e tanta rabbia Efisio Pilurzi, il 71enne che ieri sera è stato colpito da un colpo di pistola esploso ad altezza uomo da un agente di polizia.

2076837_incidente_ostia_-_1-1È ricoverato in un letto di ospedale al Policlinico Umberto I. L’anziano è stato sottoposto a un intervento chirurgico per l’asportazione dell’occhio sinistro. Quello raggiunto dal proiettile. «È stato colpito dalle schegge del parabrezza», ribadiscono invece dalla Questura di Roma.

L’anziano è cosciente e lucido ed è stato in grado di ricostruire la dinamica di cosa è successo nella serata di follia di sabato sulla via del Mare a Ostia.

«Io ho frenato – prosegue l’uomo – quell’agente giovane e con la barbetta ha sparato. Ho fatto in tempo a mettermi la mano davanti l’occhio ma non è servito a nulla: l’occhio l’ho perso e i medici mi hanno detto che è irrecuperabile».

La posizione del poliziotto ora è al vaglio della Squadra Mobile di Roma.