Tiziana Cantone, chiesta archiviazione su indagine per diffamazione


La procura di Napoli ha chiesto l’archiviazione nei confronti di quattro persone che erano state querelate per diffamazione da Tiziana Cantone, la 31enne che si suicidò dopo la diffusione in rete di alcuni video hard che la ritraevano in rapporti intimi con alcuni uomini. La Cantone li accusava di aver diffuso i video, una dichiarazione poi modificata successivamente. Prosegue invece l’altra inchiesta per l’ipotesi di istigazione al suicidio.