Lʼex direttore tecnico della Ferrari parla delle condizioni dellʼex pilota tedesco: “Schumacher? Segnali incoraggianti”


“Ci sono segnali incoraggianti e stiamo tutti pregando ogni giorno perché se ne vedano altri”. Così si è espresso l’ex direttore tecnico della Ferrari, Ross Brown, a proposito delle condizioni di salute di Michael Schumacher. L’ex pilota tedesco non si è mai ripreso dalla caduta sugli sci avvenuta il 29 dicembre 2013: “Ci sono troppe speculazioni, la gran parte delle quali sbagliate” ha aggiunto l’ingegnere britannico.

Ross Brown si è lasciato andare a dichiarazioni importanti sulle condizioni di salute di Michael Schumacher. Il pilota sette volte campione del mondo non si è mai ripreso da quella maledetta caduta sugli sci del 29 dicembre 2013. Da allora è stato un continuo susseguirsi di voci e indiscrezioni sulle sue condizioni di salute. “La famiglia ha scelto di mantenere la privacy sul recupero di Michael e devo rispettare questa volontà” ha detto in un’intervista alla BBC l’ex direttore tecnico del Cavallino che con Schumi ha condiviso stagioni trionfali. Tuttavia l’ingegnere britannico ha ammesso qualcosa sulle condizioni del tedesco che dal settembre 2014 prosegue il recupero nella sua villa di Losanna.

“Ci sono segnali incoraggianti e stiamo tutti pregando ogni giorno perché se ne vedano altri” ha detto Ross Brown aggiungendo che “ci sono troppe speculazioni sulle condizioni di Michael, la gran parte delle quali sbagliate”.

Resta dunque complessa da capire la situazione dell’ex pilota della Ferrari, a distanza di quasi tre anni dal terribile incidente sulle nevi di Meribel nel quale sbattè la testa contro una roccia sporgente e in seguito al quale affrontò 9 mesi di coma indotto.