Bimba in lacrime ringrazia i soldati iracheni per averla liberata dallʼIsis – Foto


Si chiama Aysha, ha 10 anni, ma le sue lacrime raccontano già l’orrore della guerra. In un video che sta facendo il giro del web, la piccola ringrazia i militari iracheni per aver liberato Kafer Takhareem, il villaggio in cui vive a pochi chilometri da Mosul, che dal 2014 è sotto il controllo dell’Isis.

La piccola racconta di aver perso il papà, ucciso dai terroristi nei combattimenti, e di essere rimasta nel villaggio insieme alla mamma senza acqua né cibo per tre giorni. “Ho pensato che non sareste mai venuti”, esclama Aysha mentre piange, “grazie, grazie”. Accanto a lei si vedono dei soldati iracheni che l’abbracciano e la tranquillizzano dopo averle dato cibo e bottigliette d’acqua.

Le parole di gratitudine della bambina verso quegli eroi che l’hanno salvata dalle grinfie del Califfato nero, sono strazianti: “Vorrei baciarvi i piedi”, dice ad un certo punto Aysha. Ecco che allora un soldato la prende in braccio, lei lo stringe in lacrime e i due si allontanano dall’inquadratura. Nel frattempo altri combattenti e alcune donne velate continuano a distribuire acqua e viveri ai bambini del villaggio.