Arriva il primo “cartellino verde” in Serie B


In Serie B è arrivato il primo “cartellino verde“, riconoscimento alla lealtà sportiva di un giocatore. A meritarlo è stato Cristian Galano del Vicenza durante la partita contro la Virtus Entella, valida per la 7° giornata. L’arbitro Mainardi ha fischiato un calcio d’angolo a favore dei veneti ma l’attaccante ha segnalato che la deviazione non c’era stata e, dunque, il gioco doveva riprendere con una rimessa laterale per gli avversari.

c_2_articolo_3034576_upiimageppIl presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi, ha commentato: “Questo primo cartellino verde rappresenta un momento simbolico di grande valore. Il nostro impegno per un calcio vero, pulito, corretto e credibile ha bisogno anche di questi esempi”.

Il “cartellino verde” ha fatto il suo debutto nel campionato cadetto lo scorso anno e fa parte di un ampio progetto che intende valorizzare il rispetto, la cultura sportiva e la responsabilità sociale. E’ il direttore di gara a decidere di premiare gesti sportivi meritevoli di un riconoscimento nel corso delle partite e, al termine della stagione, il calciatore o l’allenatore che ne avrà ricevuti in maggior numero riceverà il “Premio Cartellino Verde”.