Espulsi cinque macedoni, Alfano: “Messaggi jihadisti su Facebook”


Cinque cittadini macedoni residenti in provincia di Gorizia sono stati espulsi dall’Italia “per motivi di sicurezza nazionale” in seguito a un decreto del ministero dell’Interno.

Lo comunica lo stesso Angelino Alfano spiegando che la decisione è stata presa “a seguito di indagini avviate due anni fa dalla Digos di Trieste e dalla Procura della Repubblica su un account Facebook, dove venivano postati video e documenti a sostegno dell’Isis”.