Già due ricoverati a Bari per l’influenza: “Virus aggressivo, ci aspettiamo tra i 6 e i 7 milioni di malati”


Quest’anno l’influenza sarà più cattiva. A lanciare l’allerta i medici, che prevedono tra i 6 e i 7 milioni di casi in Italia. Sommata ai virus parainfluenzali, potrebbe mandare a letto fino a 17 milioni di persone. Tutto dipenderà dall’andamento dei meteo, spiegano gli scienziati: “Se l’inverno dovesse essere lungo e freddo, i pazienti aumenteranno. Se il periodo degli sbalzi termici si ridurrà, diminuiranno anche i malati”.

Due bambini di 6 anni sono stati ricoverati a Bari, con i sintomi tipici della malattia: un anticpio di un mese rispetto alle medie stagionali. Ora risultano dimessi e sottoposti a cura domicialiare. Quest’anno i virologi annunciano l’arrivo di tre ceppi diversi: il California, responsabile della pandemia del 2009, il virus Hong Kong e il Brisbane.

Gli esperti consigliano di vaccinarsi già dal mese di ottobre. Un suggerimento che vale soprattutto per i soggetti a rischio: anziani oltre i 65 anni, bambini con più di 6 mesi, ragazzi e adulti con patologie che aumentano il rischio di complicazioni.