Costretta a fare sesso dal cognato, aperta un’inchiesta


Sarebbe stata costretta a fare sesso con il cognato. Una venticinquenne di Favara ha denunciato ai carabinieri i presunti abusi sessuali subiti, mentre – secondo quanto riporta il quotidiano La Sicilia – il marito era al lavoro. E’ stata, naturalmente, aperta un’inchiesta ed il ventenne, disoccupato, è stato iscritto nel registro degli indagati. L’ipotesi di reato è quella di violenza sessuale.

Tutto sarebbe cominciato a partire dall’ottobre del 2015. Una volta, o anche due, a settimana – approfittando del fatto che il marito della donna, nonché fratello dell’indagato, fosse fuori casa per lavoro, il ventenne avrebbe abusato della cognata. Una giovane che sarebbe rimasta in silenzio per mesi e mesi. Poi, ad un certo punto, la donna ha trovato il coraggio per denunciare quanto aveva subito.