Tragedia sulla Torino-Milano. Tir pirata travolge auto: morti padre e madre, tre figli in gravissime condizioni


Tragedia lungo l’autostrada Torino – Milano, dove un tir pirata ha travolto un’automobile su cui viaggiava una famiglia di origina marocchina. Lo schianto è avvenuto all’altezza del casello di Rondissone, in direzione Milano, ed ha provocato la morte di un uomo e una donna di 50 e 40 anni, moglie e marito, e il ferimento dei tre figli della coppia, che erano a bordo. Si tratta di bambini di 3 e 5 anni, oltre che di un neonato. I piccoli sono ricoverati all’ospedale Regina Margherita e le loro condizioni sono preoccupanti.

L’esatta dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della Polizia Stradale, tuttavia sembra certo che il camion è piombato su due automobili ferme al casello, mentre il guidatore stava ritirando il biglietto, per poi proseguire la sua corsa senza prestare soccorso. L’automobile è stata sbalzata a oltre 100 metri di distanza come un proiettile, attraversando la carreggiata e schiantandosi contro il guard rail.  Nella carambola è rimasta coinvolta anche un’altra vettura, il cui guidatire è rimasto ferito. Le sue condizioni non sono gravi. Immediatamente è stato dato l’allarme: la polizia ha inseguito il camionista e l’ha raggiunto all’altezza del casello seguente, Villarboit, dopo aver causato un terzo incidente.

incidente-2-k6ed-u10908068015271sf-1024x576lastampa-itIl guidatore, un autista slovacco, aveva avuto un altro incidente pochi minuti prima lungo la tangenziale di Torino, per fortuna senza gravi conseguenze: per questo era già stato segnalato alle autorità, che si erano messe sulle sue tracce. Agli agenti che l’hanno fermato è apparso in stato confusionale e solo gli accertamenti stabiliranno se aveva fatto uso di alcol o droghe: la polstrada è alla ricerca di testimoni, mentre nei prossimi giorni verranno visionati anche i filmati delle telecamere della zona. Nel frattempo il camionista è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale.