Siria, truppe speciali Usa avanzano su Dabiq: “Sarà lo scontro finale con lʼIsis”

Una commando statunitense si prepara ad avanzare su Dabiq, la cittadina siriana che nella propaganda dell’Isis è il luogo dell’apocalisse, lo scontro finale tra musulmani e “crociati”. I soldati Usa si sono raggruppati con truppe turche e milizie arabe sostenute da Ankara ad al Raid, a 13 chilometri da Dabiq. Una sconfitta a Dabiq – che dà il nome al principale strumento di propaganda dello Stato islamico – rappresenterebbe uno smacco politico per l’Isis.

Obama “preoccupato” su rispetto tregua in Siria – Intanto il presidente Usa Barack Obama ha espresso “profonda preoccupazione” sul rispetto del cessate-il-fuoco in Siria dopo aver incontrato i suoi principali collaboratori in tema di sicurezza nazionale. Una settimana dopo l’accordo con la Russia per fermare i bombardamenti e far arrivare aiuti ad Aleppo, il livello poco avanzato di rispetto di tale accordo ha portato a monopolizzare il suo incontro con il Consiglio di sicurezza nazionale che doveva essere dedicato all’Isis.