Tragedia a Piacenza, un operaio è stato travolto e ucciso da un tir davanti all’azienda


E’ stato travolto e ucciso da un camion durante il picchetto notturno davanti a un’azienda di Piacenza. Un operaio egiziano di 53 anni, padre di cinque figli, che la scorsa notte stava manifestando all’esterno della Seam, azienda di logistica in appalto della Gls, è stato travolto e ucciso dall’autista di un tir il quale poi è sfuggito per un soffio al linciaggio dei colleghi della vittima prima di essere fermato dalla polizia con l’accusa di omicidio stradale. La notizia è stata resa nota nella notte dal sindacato Usb, al quale apparteneva l’operaio ucciso. Gli agenti erano presenti allo sciopero per motivi di ordine pubblico e la scena si è svolta sotto i loro occhi.

Secondo quanto riferisce il sindacalista Riccardo Germani “il conducente del camion è stato incitato a forzare il picchetto da un addetto vicino all’azienda. Gli urlavano parti, vai!, e quello è partito investendo il nostro aderente”.

084832520-e8c7a0ca-4283-448b-b06d-b33453f9b061I soccorritori del 118 hanno tentato le manovre di rianimazione ma l’operaio è deceduto sul posto. L’autista, secondo quanto si è appreso, sarebbe stato interrogato durante la notte.