Allerta Meteo, situazione molto pesante al Nord. Nubifragi in arrivo tra Piemonte e Liguria

Un ciclone atlantico sta per investire l’Italia, sarà intenso maltempo al Nord e poi al Centro

La violenta squall-line che si muove da stamattina molto lentamente verso l’Italia da ovest verso est, sta provocando una pesante alluvione nel Sud della Francia e in modo particolare nella zona di Montpellier, dove si stanno verificando piogge alluvionali. I parziali pluviometrici giornalieri sono impressionanti: 208mm ad Aniane, 153mm a Laroque, 76mm a Mont Aigoual, 63mm a Sète, 50mm a Saint-Jean-de-Védas, 45mm a Castres e Saint-Amans, 39mm a Rodez-Marcillac Flughafen.

Confermato l’arrivo dei forti temporali sull’Italia a partire dalla prossima notte. Soprattutto in Piemonte e Liguria si potranno verificare fenomeni estremi, ma attenzione al maltempo anche in Sardegna e Toscana.

Oramai ci siamo, un ciclone atlantico sta per raggiungere l’Italia e da questa notte, ma soprattutto da Giovedì la colpirà con nubifragi, temporali e rischio di alluvioni lampo. Entriamo nel dettaglio.
SITUAZIONE – Nel corso di questa settimana una bassa pressione dall’oceano atlantico si farà spazio tra campi di alta pressione e si incamminerà verso l’Italia, iniziandola a raggiungere questa notte. Nei giorni successivi, la bassa pressione acquisterà forza e si approfondirà proprio sul nostro Paese, facendo iniziare così una fase di maltempo fresco, che coinvolgerà le regioni settentrionali e centrali.
MALTEMPO GIOVEDI – Tempo in peggioramento da Mercoledì notte e Giovedì, a partire da Sardegna, Liguria e Piemonte con temporali forti e locali nubifragi, rischio di alluvioni lampo in Liguria e Piemonte. Nel corso della giornata i temporali raggiungeranno, a carattere sparso, il resto del Nord, la Toscana e quindi l’Umbria, e il Lazio settentrionale.
ALLERTA VENERDI – Probabilmente la giornata più brutta. Forti temporali con nubifragi e rischio di alluvioni lampo e allagamenti su Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna.
I FENOMENI – A carattere temporalesco o di rovescio. Intensità localmente molto forte e sotto forma di nubifragio e come detto possibili alluvioni lampo sulle regioni prima elencate.
TEMPERATURE – Graduale e progressiva diminuzione delle temperature a partire da Giovedì, con valori massimi che ritorneranno in media o addirittura sotto la media del periodo. 20/24° su molte regioni del Nord e del Centro.
INCOGNITE SULL’EVOLUZIONE – La principale incertezza è la traiettoria che prenderà la bassa pressione. A seconda del suo spostamento alcune regioni potranno essere più penalizzate rispetto ad altre.
CONCLUSIONI – L’estate sembrerebbe ormai volgere al termine con l’arrivo di questa bassa pressione che farebbe incursione sul Mediterraneo centrale a partire da Giovedì 15 settembre e sosterebbe sull’Italia, almeno fino al 20 settembre, proprio nei giorni antecedenti l’equinozio d’autunno (22 settembre, ndr).