Perde la memoria, il mistero risolto grazie alla sua camicia


Chiarita l’identità di un uomo, ricoverato da una settimana all’ospedale di Udine, che non ricorda né il suo nome e nemmeno da dove venga.

Il Santa Maria della Misericordia di Udine lo ha accolto circa una settima fa, dopo che è stato soccorso in un bar di via Vittorio Veneto in stato confusionale e senza documenti. Non ricordava nulla, né come si chiamava e nemmeno dove abitasse. La Questura cittadina – allo scopo di risalire ai suoi dati anagrafici – aveva deciso così di diffonderne la foto per risalire alla sua identità. Grazie all’etichetta della camicia che indossava – realizzata in una sartoria genovese – gli agenti sono riusciti a scoprire quanto necessario per recuperarne i dati anagrafici.

La polizia ha contattato i responsabili, ha inviato loro la foto dell’indumento ed è così spuntato il cartellino del cliente, ancora conservato nel negozio. Gli investigatori, a quel punto, ci hanno messo davvero poco a capire che avevano di fronte un 62enne originario della città ligure, da un paio d’anni stabiliitosi in Friuli Venezia Giulia, che ultimamente viveva nella zona di Muggia.

Non è chiaro come l’uomo abbia raggiunto Udine. Forse, una volta recuperati i ricordi, sarà proprio lui a spiegarlo. Ieri si trovava ancora al Santa Maria della Misericordia e nei prossimi giorni – con tutta probabilità – sarà seguito dai servizi sociali.