Fa discutere il post di Roberto Saviano su Bolt


Fa discutere il post che Roberto Saviano ha pubblicato sulla sua pagina Facebook. Commenta la vittoria del super campione Bolt, ma ricorda che discende dalgli schiavi giamaicani. Una precisazione che, da uonmo di sinistra, poteva anche evitare. Ecco il post:

Usain Bolt, discendente di schiavi africani deportati in Giamaica nelle piantagioni di canna da zucchero, oggi è (di nuovo) l’uomo più veloce del mondo. Il re sorride e vola ancora.