Attacco su treno in Svizzera, morta donna aggredita e data alle fiamme da un 27enne

E’ morta in ospedale la 34enne aggredita e data alle fiamme sabato su un treno in viaggio nel cantone di San Gallo, in Svizzera. La donna, assieme ad altri passeggeri, era stata aggredita da un 27enne svizzero, che le aveva versato addosso del liquido infiammabile e l’aveva colpita con un coltello. Anche l’aggressore è ricoverato con gravi ustioni. Gli inquirenti escludono la matrice terroristica, prediligendo la pista di un attacco isolato.ù

Il movente dell’attacco resta ancora oscuro: la polizia elvetica, che ha perquisito l’abitazione dell’aggressore in un cantone attiguo a San Gallo, ha detto che l’uomo “non era noto” alla polizia. Tutte le fasi dell’attacco sono state riprese dalle telecamere di sorveglianza del treno.

Oltre all’autore dell’aggressione, altre 5 persone si trovano ancora in ospedale, fra queste anche un bambino di 6 anni, le cui condizioni si sono aggravate, così come quelle di una ragazza di 17 anni.