Clamoroso, la Fiamingo umilia Renzi dopo l’argento: “Non ne posso più, sapete cosa mi scrive…?” – Video

Un clamoroso retroscena, rivelato da Rossella Fiamingo, la prima medaglia italiana ai giochi olimpici di Rio (argento con la spada). Dopo la sconfitta in finale, si confessa ai microfoni Rai: “Era un incontro che dovevo vincere – ammette -. Forse mi è mancato un pizzico di freddezza”. Ma non è tanto questo a catturare l’attenzione del pubblico, quanto piuttosto ciò che ha detto su Matteo Renzi, il premier volato a Rio per l’inaugurazione dei giochi.

Già, perché anche il presidente del Consiglio era in fibrillazione per la schermitrice catanese. La Fiamingo, infatti, spiega: “Era un giorno che il premier mi scriveva messaggi di incoraggiamento, mi stava mettendo ansia. A un certo punto – confessa la spadista – ho smesso di guardarli”. Touché.