Varese, uccide la moglie a martellate e poi confessa

Una donna di 54 anni, Loretta Gisotti, è stata uccisa a martellate dal marito, Roberto Scapolo, durante la notte nella loro casa a Laveno Mombello, nel Varesotto. L’uomo, un agente di commercio di 45 anni, ha confessato il delitto ai carabinieri. L’omicidio si sarebbe consumato al culmine di una lite: il killer ha colpito la donna alla testa con un martello almeno tre volte, poi l’ha strozzata.

Inutili i tentativi di soccorso: all’arrivo del 118 la donna, una makeup artist diplomata, era già deceduta. L’uomo si è costituito nella caserma dei carabinieri di Luino (Varese), che si stanno occupando delle indagini con la squadra Rilievi del Nucleo investigativo della città lombarda. Presente anche il pm di Varese. Nel passato della coppia non vi sarebbero episodi di liti violente.