Il gesto eroico del nonno italiano per salvare i nipotini. Perde la gamba per salvarli


Si chiama Gaetano Moscato, ha 71 anni, ed è l’eroe italiano di Nizza. Per salvare i nipoti dalla furia del terrorista ha perso la gamba.

Gaetano Moscato e i suoi nipoti stavano passeggiando, come tanti altri ieri sera a Nizza, lungo la Proménade des Anglais quando la folle corsa di un camion, guidato da Mohamed Lahouaiej Bouhlel ha interrotto la serata per la Festa nazionale francese. Il bilancio è tremendo: 84 morti. Se non fosse stato per il nonnino di 71 anni il numero di vittime sarebbe stato peggiore. Infatti, grazie alla prontezza di riflessi è riuscito a salvare i due nipoti, una ragazza di 18 anni e un ragazzino di 13 anni, che erano con lui sul lungomare francese. Nel salvataggio però è rimasto gravemente ferito a una gamba. I medici sono stati costretti ad amputarli la gamba poco sotto il ginocchio.

A diffondere la notizia il sindaco di Chiaverano, in cui è residente Moscato. “Nell’attentato è stato coinvolto anche un nostro concittadino – conferma il primo cittadino del paese – e riteniamo che il suo dramma deve avere il massimo rispetto da parte di tutti. Spero, a nome di tutto il paese, che possa rimettersi presto. Non ci sono parole che possono esprimere lo sdegno più profondo per chi pensa,organizza ed esegue queste folli azioni. La battaglia contro il terrorismo, la terza guerra mondiale a capitoli come ha detto qualcuno, sarà lunga e sanguinosa ma è necessario che da parte di tutti ci sia il massimo impegno per isolare e contrastare qualsiasi forma di violenza e di integralismo”.