Valentina Nappi al maestro: “Rocco è la più grande delusione della mia vita”


Valentina Nappi, 25 anni, pornostar, si racconta in occasione della Mostra del nuovo cinema di Pesaro, dove sara’ presentato come evento speciale il cortometraggio pornografico ‘Queen Kong’. E’ stata lanciata nel porno da Rocco Siffredi, poi l’allieva e il maestro hanno litigato e oggi si odiano: “Rocco all’Isola dei famosi ha fatto una puntata in cui piangeva e rinnegava tutto quello che ha fatto e anche la libertà sessuale.

Questa per me è la cosa peggiore che un mio collega possa fare, e quindi tra noi è finita. Non puoi sputare su una libertà per cui gli altri hanno lottato col sangue – aggiunge – la libertà che io ho oggi di fare pornografia mi è stata regalata da qualcun altro, da personaggi come Schicchi. Rocco, per questo, è stato una delle più grandi delusioni della mia vita”.

Il corto pornografico che la Nappi presenta a Pesaro è diretto da una donna: c’è differenza rispetto ai porno diretti da uomini?. Valentina attacca: “Domanda sessista. Tra uomini e donne non c’è differenza. È come dire: c’è sensibilità diversa tra un bianco e un nero? Nel mondo del porno ci sono moltissime registe donne: qualcuno nota la differenza tra i loro film e gli altri?”. Oggi il porno in Italia è in difficoltà e la Nappi lavora soprattutto in America. In passato era diverso e le grandi star erano anche personaggi pubblici importanti, che hanno combattuto battaglie di libertà. Tra Cicciolina e Moana, però, la Nappi preferisce nettamente la prima, ribadendo le sue critiche alla Pozzi: “Preferisco Cicciolina che ha veramente lottato per la libertà di fare porno insieme a Schicchi. Moana invece è un personaggio più borghese, che non trovo interessante, e non è un mio ideale. Uno stereotipo di donna, accomodante, carina… a me non piace, io sono ‘queer’. Comunque parlo di quello che è rimasto di lei e forse era una persona migliore di quello che si dice”.