Dallas, cecchini sparano sugli agenti: 5 morti; il capo della polizia: “Volevano uccidere i bianchi”


Cinque agenti sono stati uccisi a Dallas durante una marcia contro le aggressioni agli afroamericani. Al raduno alcuni cecchini hanno sparato dall’alto sulle forze dell’ordine, come spiega il sindaco Mike Rawlings precisando che 7 agenti sono stati feriti. Colpiti anche 2 civili. Uno dei sospetti si era barricato in un garage, subito circondato dai poliziotti. Dopo ore di assedio, è stato neutralizzato. Le autorità: “Volevano uccidere i bianchi”

Il “quarto uomo” si era barricato in un parcheggio sostenendo di aver piazzato bombe in molte zone della città. Durante i negoziati con i poliziotti continuava a sparare urlando loro che “la fine è vicina” e minacciava che avrebbe ucciso molti dei loro. Alla fine è morto dopo che gli agenti hanno usato un robot bomba. Il sospetto killer era infuriato per le recenti uccisioni di neri da parte della polizia. Odiava i bianchi in generale e voleva uccidere poliziotti bianchi.

Gli spari nella notte – La sparatoria è scoppiata intorno alle 20.58 ora locale (le 2.58 in Italia). In alcune riprese tv si vedono marciare i manifestanti, poi gli spari e un fuggi fuggi generale. Le ricerche per individuare i responsabili, anche con elicotteri, hanno portato al fermo di tre persone: lo scrive la Bbc online, che cita un tweet della polizia della città. Secondo il tweet, due persone sono state catturate mentre un’altra si è costituita alla polizia. Un altro uomo, di cui era circolata la foto come sospetto, in realtà pare facesse parte del servizio d’ordine.

Il capo della polizia: “Un attacco coordinato” – Per uccidere i poliziotti sono stati usati fucili di precisione: alcuni hanno sparato da posizioni elevate in quello che sembra un attacco coordinato, secondo quanto ha detto il capo della polizia locale, David Brown. “Stavano agendo assieme con fucili, triangolandosi da posizioni elevate in diversi punti del centro cittadino in cui erano arrivati i dversi cortei. E hanno sparato in ‘stile agguato'”.

Identificato uno dei cinque poliziotti uccisi: Brent Thompson, 43 anni.