Omicidio a Palermo. Rissa a Cruillas: un morto e quattro feriti


Una rissa a Cruilas, quartiere alla periferia occidentale di Palermo, finisce in tragedia. Una persona è morta, un ventisettenne, Roberto Frisco. Altre quattro sono rimaste ferite. Una sesta persona è in fuga ed è stata tutta la notte ricercata e poi trovata dai carabinieri, intervenuti per la seconda volta in poche ore: ieri una lite tra vicini a Borgo Nuovo, non lontano da Cruillas, si era conclusa con un morto e un ferito.
Roberto Frisco, secondo quanto hanno accertato i carabinieri, in serata aveva litigato in pizzeria con un altro ragazzo. Il giovane che aveva avuto il diverbio con Frisco, dopo la discussione si sarebbe rivolto ai Lo Piccolo ai quali avrebbe chiesto aiuto per vendicarsi. Le due famiglie si sono incontrate vicino casa dei Lo Piccolo, nel quartiere Cruillas, e la lite è degenerata. In stato di arresto in ospedale, ricoverati per le ferite di arma da taglio riportate, ci sono Giuseppe e Francesco Frisco, padre e fratello della vittima e Giuseppe Lo Piccolo, unico illeso, e i figli Nunzio e Salvatore. Nunzio sarebbe in gravissime condizioni.

Il terzo contendente appartenente alla famiglia Lo Piccolo è il padre Giuseppe, 43 anni, unico rimasto illeso, fuggito e poi catturato durante la notte. Dopo una notte di interrogatori non è ancora chiara la reale causa che ha scatenato la rissa sulla quale indagano i carabinieri che stanno lavorando anche per ricostruire i singoli ruoli dei contendenti e comprendere chi sia stato ad uccidere materialmente Roberto Frisco. Il movente della rissa, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, sarebbe stato un regolamento di conti tra più persone. La lite è scoppiata poco prima della mezzanotte nei pressi di piazza Lampada della Fraternità. Il gruppo di litiganti si sarebbe affrontato brandendo martelli e altre armi improvvisate,

ma qualcuno aveva anche un coltello: la vittima sarebbe stata raggiunta da più coltellate, ed è morta poco dopo. I soccorritori del 118 ne hanno solo potuto constatare il decesso.

I rilievi dei carabinieri sono andati avanti fino a notte inoltrata, tra la folla che è scesa in strada dopo la rissa. Adesso i militari sono al lavoro per ricostruire tutti gli elementi di questo secondo episodio di violenza avvenuto in città nel giro di poche ore.