Follia a Giulianova, ucciso per una precedenza in strada


Una coltellata al cuore per un diverbio del traffico. È morto così poco fa nel centro di Giulianova Lido Paolo Cialini, 47 anni. L’aggressore è stato arrestato dai carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione la lite sarebbe dovuta ad una mancata precedenza: l’aggressore sarebbe sceso dall’auto con un coltello e avrebbe colpito in pieno petto la vittima.

La vittima è di Mosciano S. Angelo (Teramo). Anche l’accoltellatore è di Mosciano, anche se originario di Bellante: D.D.S., 60 anni. Adesso è in stato di fermo per omicidio volontario. Secondo quanto ricostruito i due automobilisti erano nelle rispettive macchina, fermi all’incrocio. La vittima deve aver suonato a quello che lo precedeva, per sollecitarlo a muoversi. Per tutta risposta ne è nata una discussione e il conducente che precedeva l’altro è sceso e ha colpito con la coltellata al cuore l’altro. Sul posto ci sono i carabinieri della locale compagnia, diretti dal capitano Calore. I soccorsi sono stati inutili: l’uomo è stato rianimato dal personale sanitario del 118 ma è spirato all’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Giulianova.