Roma, allarme allʼaeroporto di Fiumicino: fatta brillare unʼautomobile, sarebbe di un terrorista


Un’auto regolarmente in sosta da oltre due mesi in un parcheggio dell’aeroporto di Fiumicino è stata fatta brillare dagli artificieri della polizia di frontiera. Apparterrebbe a un presunto foreign fighter di nazionalità inglese, ma originario dello Sri Lanka, che si sospetta si trovi ora a combattere in Siria. E’ successo mercoledì notte. All’interno della vettura, una monovolume Seat Alhambra con targa inglese, non è stato trovato nulla di sospetto.

Dalle prime indagini, la vettura risulterebbe intestata a un 37enne di cui sono state rese note solo le iniziali del nome T.N.W., di nazionalità inglese, ma di origini dello Sri Lanka. L’uomo – in seguito agli accertamenti condotti sui dati anagrafici, sulla targa dell’auto e attraverso il Sistema informativo frontaliero denominato Border Control System Italia – risulterebbe un possibile combattente in Siria. Sarebbe entrato regolarmente nel parcheggio “lunga sosta” dello scalo romano il 24 marzo.