Champions League, la sostituzione slitta: Simeone aggredisce l’assistente


Mancavano circa 15 minuti alla fine della partita che gli avrebbe aperto le porte della seconda finale di Champions League sulla panchina dell’Atletico Madrid.

Diego Pablo Simeone, al culmine della tensione agonistica, ha ordinato una sostituzione, ma l’assistente a bordo campo non ha alzato la lavagna luminosa in tempo: la reazione del tecnico è violenta.