Avete le “Fossette di Venere” sulla schiena? Ecco cosa vuol dire


Sono chiamate “Fossette di Venere” se si trovano su una donna, mentre “Fossette di Apollo” se sono su un uomo, ma nessuno realmente conosce la loro origine. Collocate poco prima del lato b, sono una delle caratteristiche più apprezzate dagli uomini nelle donne. Ma non tutte ce le hanno perché la loro presenza dipende da una particolare conformazione fisica.

Queste rientranze lombari laterali si formano all’altezza della spina iliaca posteriore superiore, cioè sulle ossa che legano le anche all’osso sacro, solo quando sono strutturate e posizionate in un certo modo.

Infatti, quando la pelle aderisce al tessuto sottostante per la mancanza di muscolo si creano le due fossette. Questa particolarità è impossibile da riprodurre artificialmente, ma con un buon esercizio fisico possono essere valorizzate. La loro presenza sarebbe un segnale di buona circolazione e di un corpo sano. Dal punto di vista sessuale, sono molto apprezzate dagli uomini perché sono “funzionali”: sono il posto in cui si possono posizionare i pollici durante il rapporto sessuale.