Entra in chiesa con lo zaino e urla Allah, paura tra i fedeli


Entra in chiesa, percorre la navata e si inginocchia davanti all’altare alzando le braccia e invoca Allah. Al primo momento di stupore,  in diversi hanno reagito con la fuga. L’episodio è accaduto nel tardo pomeriggio i fedeli mentre assistevano alla messa delle 19 nella Chiesa di Cristo Re.

Un giovane, sui 25 anni, italo senegalese, ha percorso la parte centrale, sino ad arrivare fin sotto l’altare, braccia al cielo, si è inginocchiato pronunciando una litania che nessuno è riuscito a comprendere, se non nei riferimenti ad Allah. Indossava a tracolla uno zaino, particolare questo che ha contribuito ad allarmare la platea.  A celebrare la messa, don Mario Colabianchi che ha mantenuto calma e sangue freddo. Il parroco ha continuato a dire messa mentre qualcuno ha avvertito la polizia. Sul posto è arrivata una “volante”, a sirene spiegate tra l’intenso traffico. L’uomo, nel frattempo, aveva raggiunto l’uscita e, alla vista delle divise, ha provato a darsi alla fuga. Tentativo maldestro e durato solo pochi metri. Il ragazzo è stato quindi bloccato e portato in commissariato.