Caso Guidi, le intercettazioni: “Federica voleva l’aereo di Stato ma ce l’ha Renzi per le vacanze”


Anzi è sempre rimasto a terra come lo stessa Guidi che ha rinunciato ad un volo di Stato per impegni di governo “perché l’aereo serviva a Renzi per le vacanze”. dalle intercettazioni sul caso Tempa Rossa emergono nuovi retroscena sul rapporto tra l’ex titolare del dicatsero dello Sviluppo Economico e il premier. Come racconta il Tempo, nelle intercettazioni di gennaio 2015 Gianluca Gemelli, compagno della Guidi, parla al telefono con Nicola Colicchi, consulente della Camera di Commercio di Roma.

Le parole sono durissime: “Federica è incazzata come una iena”. I motivi sono due. Il primo riguarda proprio l’uso del volo di Stato. La Guidi dovrà partecipare a una missione in Arabia Saudita e in Qatar,ma non ha la disponibilità dell’aereo di Stato poiché Renzi lo avrebbe usato per andarci in vacanza. Il secondo motivo invece riguarda il trattamento ricevuto dalla Guidi “costretta a fara da segretaria a Guerra”, consulente del premier. Gemelli l’8 gennaio del 2015 è al telefono con Colicchi: “Deve andare in Arabia Saudita a fine mese perché l’hanno reinvitata tutti i tizi, eccetera, poi deve andare a Doha, aereo di Stato confermato, eccetera. Glielo tolgono per il casino che ha avuto Renzi, dice (la Guidi ndr.): “va bene, io cancello la visita”, perché dovrebbe arrivare alle 3 di notte per poi alzarsi alle 7 e fare il convegno e finire alla sera, prende un aereo alle 2, mi pare che mi ha detto, riarrivare là all’indomani… cioè cose fuori dal mondo. Dice: “io mi sto stancando”, dico “ma tu una volta ogni tanto si vede che devi puntare i piedi… l’aereo di Stato se quello se ne va in vacanza e lo sputtanano… tu per una cosa sacrosanta lo devi avere, punto”. Poi Gemelli, sempre nelle intercettazioni riportate dal Tempo, precisa i motivi della furia della Guidi: “C’è Federica che è incazzata come una iena… anche per ragioni serie… infatti le ho detto “senti, là punta i piedi e fallo,perché altrimenti va a finire che fai la figura della ellegrina” . Guerra che le manda i messaggini per essere aggiornato di… “mitratta tipoche fossi una segretaria… e allora sai che c’è di nuovo che io me ne vado da Renzi, che fra parentesi non lo sento dal 24,se lui si aspetta che io faccio le relazioni a Guerra per… che poi gliele fa a lui, si attaccano al ca..o…siccome-dice – non mi piace neanche l’atteggiamento di Guerra, io andrò da Renzi e gli dico: non mi piace questa situazione, se tu hai da mettere questo come mio commissario, sai che fai… mettilo direttamente al posto mio senza commissario e io ti saluto”. Nel prosieguo della telefonata, Gemelli definisce Guerra “una testa di c..o di proporzioni bibliche”. Insomma è chiaro che tra Guidi e Renzi ormai era guerra aperta.