Morta nel Pacifico la velista Sarah Young. L’onda ha travolto la barca a vela


E’ morta in mare, spazzata via da un’onda Sarah Young, velista londinese quarantenne che, a bordo della Ichorcoal, partecipava alla Clipper round the world yacht race, regata intorno al mondo da 40mila miglia. Lo riferisce la Bbc. Si tratta del secondo incidente mortale che si verifica su Ichorcoal dall’inizio della regata: lo scorso settembre Andrew Ashman, un infermiere inglese, stava piegando una vela quando è stato colpito con violenza da una scotta. E’ entrato subito in coma senza riprendere più conoscenza.

Il primo incidente avvenne lo scorso settembre al largo delle coste del Portogallo. Il secondo sì è verificato in pieno Oceano Pacifico settentrionale, mentre la flotta delle 700 barche era impegnata nella nona delle 14 tappe in cui è organizzata la regata.

111913172-cfbfd271-990e-4e40-a24b-067a0ccf89aaLa Young stava riordinando il pozzetto dopo aver ridotto la randa quando un’onda s’è abbattuta sul ponte trascinandola via. Caduta di schiena è scivolata sotto le draglie di protezione finendo in mare. I soccorsi sono stati subito ostacolati da mare e vento molto forti, circa 40 nodi di vento. Il suo corpo è stato recuperato dall’equipaggio dopo circa un’ora e mezza di ricerche. Le cause precise della morte non sono ancora chiare, hanno fatto sapere gli organizzatori.